COME DIFENDERSI DAL CONDOMINO ROMPISCATOLE

COME DIFENDERSI DAL CONDOMINO ROMPISCATOLE

Articolo pubblicato il 21/06/2021 da Giuseppe Di Massa

Risposta: chiarendo cosa la Legge consente e cosa no.

Purtroppo la vita condominiale ha anche dei lati negativi, uno di questi è il condomino rompiscatole, quello che ci vuole insegnare a vivere, ci dice cosa fare nelle scale e nell'androne e tante volte anche cosa fare in casa propria, mette biglietti demeziali in bakeca, si lamenta per qualsiasi dettaglio che, secondo la sua opinione, sia fuori posto.

Allora è un fiorire di assurdità, "alzi le tapparelle troppo presto e mi svegli", "non puoi lasciare il porta ombrelli in quel punto", "il portone va accompagnato e non sbattuto", "avete lasciato la porta della cantina aperta" ecc.

Bene, esiste un modo per disattivare, almeno in buona parte, i rompiscatole, ovvero affrontarli brandendo il codice civile, il regolamento di condomino e qualsiasi altro appiglio legale.

Il rompiscatole in fondo è un moralizzatore, vuole dirci che conosce le regole e le rispetta e quindi è nella posizione di ammonire gli altri a fare altrettanto.

Mostrarsi preparati su cosa si può fare o meno in un condominio, con documentazione autorevole, li porterà a doversi rapportare con le normative vere e non con quelle che presume nella sua testa, una volta che si toglie al rompiscatole il ruolo di  comunicatore di regole, la sua attività "repressiva" sarà quasi azzerata.



Torna agli articoli

-© NEXT Immobiliare